Il farmacista risponde Lun-Ven 9.00/13.30 e 14.30/18.00

Farmacisti Esperti ti guidano
nella scelta del giusto medicinale.

Spedizione in 24/48h
Garantita con corriere espresso.

Hai dubbi su Patologie
o Farmaci? Chiedi aiuto in chat.

Resi sempre veloci e
14 giorni per ripensarci.

News, Approfondimenti e Sconti Riservati. Iscriviti Ora.

Menopausa

Erroneamente considerata una malattia, la menopausa in realtà è un evento fisiologico, caratterizzato da importanti cambiamenti della funzionalità ormonale femminile, che nella donna coincide con la scomparsa del ciclo mestruale e con la cessazione dell’età fertile.

Secondo le indagini statistiche condotte dal Ministero della Salute e dall’Aifa, la menopausa si verifica mediamente tra i 45 ed i 55 anni di età, anche se sono molteplici i casi di donne in cui la menopausa si sia manifestata precocemente (in una fascia di età inferiore ai 40 anni) o tardivamente (in una fascia di età superiore a 56 anni).

La menopausa da un punto di vista clinico-medico

Il termine “menopausa” deriva dal greco mens (mese) e pausis (fine) e sta ad indicare l’ultima mestruazione della donna. Tuttavia, a livello clinico la menopausa indica un periodo molto più ampio che va sotto il nome di climaterio.

Tale periodo, variabile da donna a donna, ha inizio qualche anno prima della fine del ciclo mestruale e si caratterizza per una serie di cambiamenti dell’attività ovarica, da una graduale riduzione degli estrogeni nel sangue e da una conseguente irregolarità del ciclo mestruale (mestruazioni ravvicinate o eccessivamente distanziate tra loro, oppure troppo abbondanti o troppo scarse).

Segnali e sintomi della menopausa

Il termine del ciclo mestruale è solo uno dei segnali che conducono alla menopausa. In realtà durante il periodo del climaterio si manifestano una serie di segnali, strettamente legati al cambiamento della funzionalità ovarica e alla produzione di estrogeni e progesterone, cambiamenti che possono influire sulla qualità della vita con sintomi più o meno incisivi e variabili da donna a donna.

L’APPROFONDIMENTO DEI FARMACISTI DOCBROS

Sapevi che estrogeni e progesterone influiscono su numerosi processi vitali? Intervengono, infatti su cuore, cervello, sistema nervoso, organi genitali, metabolismo dei grassi e non per ultimo sulle ossa. Ecco perché nel periodo della menopausa è consigliabile la corretta integrazione di fitoestrogeni, magnesio, zinco e rame che in abbinamento ad una dieta equilibrata e ad un regolare esercizio fisico possono aiutare la salute delle ossa e dell’intero organismo.  

Il periodo della menopausa è generalmente caratterizzato da disturbi e malesseri. Ogni donna però vive le variazioni ormonali in maniera differente ed è per questo che anche i suoi sintomi saranno variabili e più o meno sopportabili a seconda dei casi. Ma vediamo insieme i più comuni sintomi della menopausa:

  • Vampate di calore
  • Sudorazione notturna
  • Insonnia
  • Palpitazioni
  • Modificazioni dell’umore
  • Disturbi Urogenitali
  • Modificazioni della sessualità e dispaurenia
  • Aumento di peso
  • Alterazioni della distribuzione pilifera

Con la menopausa ed il calo degli estrogeni, da non sottovalutare è inoltre l’aumentato rischio di contrarre malattie cardiovascolari (infarto del miocardio, ictus cerebrale, ipertensione), malattie legate alla diminuzione della densità ossea come ad esempio l’osteoporosi e malattie di tipo senile come l’Alzheimer.

Diagnosi della menopausa e monitoraggio dello stato di salute

Per una diagnosi della menopausa è necessario che il ginecologo raccolga tutti i dati relativi alla storia clinica della paziente (anamnesi) e prescriva degli esami obiettivi quali:

Visita Ginecologica – da considerare sempre come visita di routine per preservare la salute a 360°.

Esami del sangue – con particolare attenzione ai valori di estradiolo e gonadotropine.

Esami ormonali specifici – indagini a discrezione del ginecologo comprendenti generalmente colposcopia e pap test.

Esame dell’endometrio – utile, specie nei casi di sanguinamento anomalo, permette di rilevare un eventuale rischio di iperplasia o tumori.

Ecografia transvaginale – che permette di monitorare endometrio ed ovaie, rilevando eventuali tumori ovarici anche nelle fasi iniziali.

Mammografia – utile come forma preventiva per rintracciare eventuali tumori della mammella, anche quando gli stessi non sono percepibili al tatto mediante palpazione.

Mineralometria Ossea Computerizzata (Moc) – l’esame è utile a verificare la densità ossea e a determinare la predisposizione o la presenza di osteoporosi.

Esame Urodinamico – consistente nell indagine accurata del basso apparato urinario in caso di incontinenza urinaria.

Infine, potrebbe essere utile anche la palpazione tiroidea e la misurazione costante della pressione in quanto spesso la menopausa è associata alle disfunzioni della tiroide e all’aumento della pressione arteriosa (ipertensione) causata da alterazioni vascolari nonché emotive.

Fonti:

Ministero della Salute, AGENAS (Agenzia Nazionale per i Servizi sanitari nazionali) , Aifa , O.N.Da. (Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna), ISS (Istituto Superiore di Sanità),
ISS


PER LA MENOPAUSA I FARMACISTI DOCBROS TI CONSIGLIANO

Visualizzazione di tutti i 4 risultati